COME AIUTARE IL PIANETA. 5 INIZIATIVE SOSTENIBILI DA PRENDERE COME ESEMPIO

R3UNITE - Susitainable streetwear with a purpose

Non c’è mai stato un interesse così forte come oggi verso prodotti e tecnologie sostenibili. Sappiamo di aver raggiunto un punto critico per quanto riguarda la sostenibilità ambientale ed etica. Per questo, molti imprenditori e innovatori si stanno dando da fare per costruire un futuro migliore. Il loro obiettivo comune è quello di aiutare il pianeta attraverso iniziative sostenibili.

Scopriamo quindi alcune delle realtà che ci hanno ispirato.

1. Davines

Fondato a Parma nel 1983 dalla famiglia Bollati, il Gruppo Davines ha iniziato come laboratorio di ricerca. Il loro obiettivo era quello di realizzare prodotti per capelli di alta gamma per rinomate aziende cosmetiche di tutto il mondo. Partito con una gestione familiare dell’azienda, il presidente e proprietario Davide Bollati ha conquistato il mondo con la sua attività incentrata sull’idea di “sostenibilità della bellezza”. Il messaggio che ha sempre trasmesso è chiaro: prendersi cura di sé e dell’ambiente in cui viviamo.

I prodotti di Davines sono sostenibili ed etici sia nei materiali che nella linea di produzione. L’azienda è infatti impegnata da tempo in diverse iniziative sostenibili. A partire dal percorso di mitigazione e compensazione delle proprie emissioni di CO2 intrapreso nel 2006, fino alla trasformazione “carbon neutral” del sito produttivo dell’azienda e degli uffici avvenuta nel 2007. Inoltre, ha partecipato al progetto 1% for the planet, versando parte del ricavato a organizzazioni no-profit ambientaliste. Producendo benefici di carattere sociale e ambientale mentre raggiunge i propri obiettivi aziendali, Davines è diventata una B Corp certificata.

2. Pela

Se si pensa alle custodie per il telefono, vengono subito in mente quelle di plastica che finiscono nella spazzatura alla fine del ciclo di vita del telefono (se non prima). A fronte dell’oltre 1 miliardo di custodie di plastica vendute ogni anno, Pela ha voluto agire.

Fondata nel 2010 da Jeremy Lang, Pela produce custodie compostabili al 100%. Questi prodotti racchiudono sostenibilità, ricerca dei materiali, design e creatività. Le loro custodie, infatti, sono realizzate con materiali innovativi che riducono l’impatto ambientale della produzione. Rispetto alle classiche industrie produttrici di custodie per i cellulari, Pela produce il 25% in meno di emissioni di carbonio, usa il 35% in meno di acqua e produce il 70% in meno di rifiuti.

3. Tony’s Chocolonely

La missione di Tony’s Chocolonely non lascia spazio ad equivoci: vogliono ottenere un cioccolato che non preveda lo sfruttamento umano.

Al momento questo fenomeno si registra nelle fattorie di cacao dell’Africa occidentale. Più di 2 milioni di bambini che lavorano nelle fattorie di cacao in Ghana e Costa d’Avorio lavorano spesso in condizioni illegali e (spesso) molto pericolose. Tony’s Chocolonely vuole quindi risolvere questa situazione ma la loro missione non si limita solo alla propria produzione. Il loro obiettivo: fare in modo che tutta la produzione di cioccolato non preveda condizioni di lavoro illegali.

4. Cannalogica

Cannalogica è un’azienda che si è avvicinata al mondo della cura della pelle cercando di trovare materiali alternativi che rispettassero l’ambiente e fossero etici.

L’ingrediente chiave è la canapa, un fenotipo della Cannabis Sativa che è una delle piante a crescita più rapida. Può stupire sapere che questa pianta è stata una delle prime ad essere stata utilizzata per la produzione di fibre tessili già 10.000 anni fa. I laboratori di Cannalogica in Olanda studiano proprio questo materiale. Il loro obiettivo è infatti quello di creare soluzioni sostenibili e sicure per la pelle. I loro prodotti sono privi di coloranti, profumi artificiali, parabeni (ampiamente utilizzati nei prodotti cosmetici e farmaceutici) e ingredienti di origine animale. Nel completo rispetto degli animali, la loro linea non è testata su di essi.

5. Lifegate

Dall’esperienza maturata negli anni ’80 con la Fattoria Scaldasole (la prima azienda del biologico in Italia), Marco Roveda ha fondato LifeGate. L’obiettivo, da sempre, è quello di promuovere un mondo giusto e sostenibile, in cui la circolarità sia il futuro.

LifeGate è una società benefit che conta su una comunità di oltre 6 milioni di persone interessate o appassionate ai temi legati alla sostenibilità. Con passione e determinazione, LifeGate condivide informazioni, progetti e servizi coinvolgendo una rete di persone, imprese, ONG e istituzioni in continua espansione impegnate a costruire un futuro sostenibile.

Da un lato, attraverso consulenze, comunicazione strategica e progetti ambientali, LifeGate aiuta le aziende a essere più sostenibili. Dall’altro, fornisce alle persone informazioni e strumenti concreti per abbracciare la sostenibilità nella loro quotidianità.

Scopri le nostre collezioni che dimostrano anche il nostro impegno e interesse per cause ambientali e sociali simili. Il successo di queste 5 iniziative sostenibili è stato per noi fonte di vera ispirazione.